CoronaVirus: la 27Mhz alla riconquista dell’aria

Le regole imposte dal governo Conte, in un decreto emanato il 9 marzo scorso, starebbe contribuendo alla riscoperta della banda CB. Da nord a sud d’Italia, nei miseri sprazzi di propagazione, è possibile ascoltare molte stazioni radio che da tempo avevano appeso al chiodo il microfono. Oggi stesso nel Lazio oltre 30 stazioni CB si sono ascoltate sui canali 18/23/26/30/35 argomentando la situazione sanitaria attuale, problemi annessi… e gli immancabili “Ben riascoltato, da quanto tempo… saluti al QRA”. Insomma scambi di messaggi radio che fanno piacere, che uniscono una micro parte della popolazione italiana che in queste occasioni è sempre presente per un supporto morale a chi resta a casa da solo.  Come dire …  “non tutti i mali vengono per nuocere!” un po’ di sana ironia in questo momento non guasta!

Questa voce è stata pubblicata in CB, Curiosità, Mondo CB e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.