Patente da RadioAmatore 2020: Programma d’esame

Anche se il MISE di Roma non ha ancora dato il via libera alle nuove date, ricordiamo che c’è da recuperare anche gli esami primaverili,  voci sempre più insistenti sembrano confermare che la prossima sessione d’esame autunnale si farà. Speriamo bene quindi! Ecco allora per tutti interessati il programma completo degli esami così come da allegato nr. 26 (art. 136 del D.Lgs 259/2003 “Codice delle comunicazioni elettroniche”)

Ovviamente la ” PARTE II^ EMISSIONE E RICEZIONE DEI SEGNALI DEL CODICE MORSE” è stata soppressa. Dopo la promozione dei libri troverete il programma d’esame  per intero.

Visita anche il mercatino web clicca qui

Pubblicato in Mondo Radioamatori, Normative vigenti, Radiotecnica | Commenti disabilitati su Patente da RadioAmatore 2020: Programma d’esame

Giappone: ancora repressioni sulla banda CB, controlli a tappeto

Non si placano i controlli da parte delle autorità nipponiche sulle stazioni radio CB colte in flagranza di reato sulle frequenze degli 11 metri. Sequestro delle apparecchiature e sanzioni salatissime nell’ordine dei 200.000 Yen pari a circa 1.638 €uro per i trasgressori, queste sono le pene che stanno affrontando i colleghi Radio CB del paese del Sol Levante.

Ricordiamo che le frequenze attribuite alla banda CB giapponese vanno dal 26,968 a 27,144 Mhz. pari a 8 canali in modalità AM. E’ chiaro che farsi sentire nel resto del mondo devono forza di cose dilagare a frequenze superiori e quindi infrangere quelle normative così restrittive. In Italia le cose non sono diverse, ma problemi di controlli così serrati non ne abbiamo al momento. Anche se giungono notizie di controlli da parte delle forze dell’ordine limitate al solo controllo del pagamento della relativa quota di 12 €uro,  in Italia le normative sono chiare e semplici, 40 canali (26,965-27,405), 4 Watt previsti in AM/FM e 12 Watt in SSB, consentite antenne fisse verticali, vietate le direttive. Altre notizie delle normative vigenti le potete trovare su questo sito cliccando sul menu alla voce “Normative”.

Tanto per… la curiosità da invidia!

Le cose son ben diverse in Paraguay (26,515-27,855), ben 120 canali.  Ma la fa da padrone il Brasile con un ampia fetta degli 11 metri che vanno dai 26,965 ai 27,855 con ben 80 canali omologati  e 10 Watt in AM e 25 in SSB con la possibilità di montare antenne sia verticali che direttive.

Pubblicato in CB, Mondo CB | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Giappone: ancora repressioni sulla banda CB, controlli a tappeto

Patente da Radioamatore: I testi per la preparazione agli esami.

Come già scritto in precedenza per superare gli esami per il conseguimento della patente da radioamatore è bene affidarsi a libri semplici e di facile intuizione. Ovviamente se non si ha una sede dell’A.R.I. nelle vicinanze che effettua i corsi, purtroppo si è costretti a studiare passo passo quello che è il programma di studio.

Potete scaricare da qui il programma d’esame secondo quanto comunicato dal Ministero dello Sviluppo Economico (Sub Allegato D (art. 3, comma 1 dell’Allegato n. 26) )

Vediamo ora quali sono i testi più gettonati e ricercati riportando il prezzo migliore secondo una ricerca sul sito di Amazon. Ricordo che i testi sono spediti anche attraverso Amazon Prime che permette la spedizione gratuita e in tempi di consegna altrettanto veloci. (i prezzi sono soggetti sia a ribassi che a rialzi secondo quanto comunicato dagli stessi editori)

 

Visita anche il mercatino web clicca qui

Pubblicato in CB, Mondo Radioamatori, Normative vigenti, Radiotecnica | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Patente da Radioamatore: I testi per la preparazione agli esami.

PMR446: Frequenze canali e CTCSS/DCS

La banda di frequenze a disposizione è suddivisa in 8 canali simplex da 12.5 kHz

I 38 codici CTCSS disponibili e le rispettive frequenze subaudio sono:

Il CTCSS funziona inviando un tono subaudio insieme alla trasmissione radio; questo tono apre in ricezione lo squelch delle sole radio che hanno impostato lo stesso codice di tono. Il DCS (Digital Coded Squelch) è un metodo simile e la sua differenza principale rispetto al CTCSS è che esso è digitale invece che analogico.

Potete trovare le informazioni per l’autocertificazione di nizio attività qui:

Autocertificazione all’uso degli apparati CB

 

 

 

Pubblicato in PMR446 | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su PMR446: Frequenze canali e CTCSS/DCS

Albrecht AE-6110: Recensione e modifiche

Albrecht AE-6110
il piccolo gioiello per le stazioni mobili.

L’Albrecht AE-6110 è una radio CB ultracompatta che misura solo 19,2 x 7,3 x 15 cm, quindi si adatta a cruscotti di qualsiasi dimensione che lo rendono ideale per l’uso mobile


Multi-regione

L’Albrecht AE-6110 copre non solo i 40 canali omologati d’Italia ma anche i canali dell’UE, rendendolo ancora più utile quando si viaggia all’estero.

Viene fornito con un misuratore di segnale RF a sei stadi.

Indicatori LED luminosi per mostrare la ricezione e la trasmissione e un tasto di accesso diretto Canale 9/19 per consentire di cambiare canale più facilmente sui canali di emergenza.

Inoltre è dotato di uno Squelch automatico (ASQ) per consentire di filtrare i rumori indesiderati, una presa che consente di collegare un altoparlante esterno e i pulsanti di selezione dei canali sul microfono che creano meno distrazione durante la guida. Oltre a una funzione di scansione dei canali che consente di monitorare tutti i canali contemporaneamente.

L’Albrecht AE-6110 viene fornito in un unico blocco pressofuso, accede a entrambe le modalità AM e FM con 4 Watt di potenza
In ogni confezione riceverai l’AE6110 insieme al suo microfono manuale, nonché un manuale dell’utente, una staffa per cruscotto e un kit di fissaggio. Questo è tutto ciò di cui hai bisogno per installare Albrecht AE-6110 sulla tua auto.

Modifiche:

E’ possibile modificare il ricetrasmettitore sia in potenza erogata che in frequenza. La potenza massima ottenibile è di 8 watt modulati e si possono ottenere 400 canali. Semplicissime da manuale:

RFG+PTT premuti all’accensione per alta 8W o bassa potenza 4W
AF premuto all’accensione per selezionare le bande.

Modifica elettronica espansione a 400 ch.

Premetto che non mi assumo nessuna responsabilità per quanto di seguito esposto. La ricetrasmittente perderà la sua garanzia e l’omologazione in Italia e anche in altri paesi del mondo. Le normative vigenti prevedono sanzioni e anche risvolti penali nel caso di specie. Tutto cio’ che viene espresso è al solo scopo divulgativo.

La prima foto indica i jumper op1 e op2


Saldare e chiudere il ponticello op1

La modifica è terminata.

Pubblicato in CB, Curiosità, Mondo CB, Radiotecnica | Contrassegnato , , , , | Commenti disabilitati su Albrecht AE-6110: Recensione e modifiche

Yaesu FT-857D: Il menu segreto

Oggi spiegherò come sia possibile accedere al menu nascosto dello Yaesu FT-857D. Come sempre lo scopo di questo articolo è solo divulgativo e non mi ritengo responsabile dall’utilizzo improprio di questo articolo.

Dall’utilizzo di questo menù è possibile variare la potenza di emissione dello Yaesu in questione. A tal proposito ricordo che modificare l’apparato ha dei risvolti se esso è ancora in garanzia, inoltre l’eccessiva potenza emessa puo’ contribuire al riscaldamento dei componenti causando diversi tipi di problemi, alcuni anche pericolosi. Altro consiglio, non meno importante, annotatevi sempre i valori che andrete a cambiare, in modo da poter riportare il vostro apparato nelle medesime condizioni di partenza. Modificando questo menu, non sarà possibile ritornare attraverso il reset alle condizioni di quando lo avete acquistato. Operando in maniera soft, ridurrete i problemi dovuti al riscaldamento e potrete sperimentare in tutta sicurezza.

Bene! E’ ora d’incominciare.

Premere i tre tasti A+B+C contemporaneamente 

Questi i parametri:

Preamplificazione
NO-005 VHF-RXG 220 FM
NO-006 UHF-RXG 220 FM

POWER
HF
NO-024 HF1-PO-MAX 255 LSB
NO-028 HF2-PO-MAX 255 LSB
NO-032 HF3-PO-MAX 255 LSB
NO-036 50M-PO-MAX 255 USB
VHF
NO-040 VHF-PO-MAX 113 FM
UHF
NO-043 UHF-PO-MAX 160 FM

questi sono i risultati ottenuti:

220 W in HF
140 W in VHF
100 W in UHF

Ricorda di annotare i valori presenti prima di cambiarli

73 a tutti alla prossima  IUØLTQ

 

 

 

Pubblicato in Mondo Radioamatori, Radiotecnica | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Yaesu FT-857D: Il menu segreto

Yaesu FT-857D: reset totale del chip della configurazione e delle memorie

Dopo aver effettuato modifiche oppure per riportare allo stato originario il vostro Yaesu Ft.-857D la miglior procedura è quella di resettare tutto l’apparato RTX. Ciò contribuirà ad attivare le costre modifiche.

Questo il metodo:

ad apparato spento, tenere premuto il tasto Funtion e premere contemporaneamente il tasto V/M e il tasto Power On di accensione finchè l’apparato non si accende.

Pubblicato in Mondo Radioamatori, Radiotecnica | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su Yaesu FT-857D: reset totale del chip della configurazione e delle memorie

CoronaVirus: la 27Mhz alla riconquista dell’aria

Le regole imposte dal governo Conte, in un decreto emanato il 9 marzo scorso, starebbe contribuendo alla riscoperta della banda CB. Da nord a sud d’Italia, nei miseri sprazzi di propagazione, è possibile ascoltare molte stazioni radio che da tempo avevano appeso al chiodo il microfono. Oggi stesso nel Lazio oltre 30 stazioni CB si sono ascoltate sui canali 18/23/26/30/35 argomentando la situazione sanitaria attuale, problemi annessi… e gli immancabili “Ben riascoltato, da quanto tempo… saluti al QRA”. Insomma scambi di messaggi radio che fanno piacere, che uniscono una micro parte della popolazione italiana che in queste occasioni è sempre presente per un supporto morale a chi resta a casa da solo.  Come dire …  “non tutti i mali vengono per nuocere!” un po’ di sana ironia in questo momento non guasta!

Pubblicato in CB, Curiosità, Mondo CB | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su CoronaVirus: la 27Mhz alla riconquista dell’aria

La Radio al tempo del CoronaVirus: Radio Zona Rossa

“Non c’è più il rumore delle macchine ma si sente nelle case il rumore della vita”. Dalla zona rossa le radio fanno da amplificatore della realtà che stanno vivendo i cittadini isolati a causa del coronavirus. C’è Radio Codogno (FM 100.350), la storica radio parrocchiale che da un paio di giorni si è trasformata nella radio ufficiale della zona rossa. “Ci siamo detti, abbiamo una radio: trasmettiamo”, racconta Francesco D’Adda che lavora alla consolle. “Una voce della resistenza”, come ha rivendicato il referente della radio, Massimo Scaglioni per dare informazioni chiare e aggiornate in un momento in cui i cittadini ne hanno estremo bisogno.

Radio zona rossa‘ per ora ha due finestre informative, una alle 11 e una alle 17 in cui aggiorna gli abitanti sulle piccole cose di pubblica utilità, dal numero da chiamare per mettersi in contatto con gli anziani in isolamento cautelativo nella Rsa, alla situazione nei supermercati, dai bollettini ufficiali all’avvenuta riapertura delle edicole. E da oggi ‘Radio zona rossa’ ha anche una pagina Facebook dove seguire le dirette in video.

Ma se la voce più istituzionale dell’area off limits della bassa lodigiana è Radio Codogno, a dare voce ai cittadini, raccontando come va avanti la vita nella zona rossa ci pensa da oggi Radio Sange, piccola web radio di Codogno (www.radiosange.it) che ha iniziato a raccontare in diretta come si vive in isolamento, raccogliendo storie e testimonianze degli abitanti. A lanciare l’idea è stata Luisa Vernelli, giovane voce del programma ‘Weekend Lulu’.

“Io sono di San Fiorano, un altro paese della zona rossa ma lavoro qui in radio a Codogno. Di solito racconto notizie positive – spiega Vernelli – e in questo momento mi sono detta dai, raccontiamoci come stiamo vivendo, come stiamo affrontando questa situazione, diamoci coraggio”. Detto fatto. Raccolte un po’ di testimonianze oggi alle 10 sono andati in onda per un primo racconto della vita e delle difficoltà ai tempi della zona rossa. E domani si replica parlando degli amori separati dalla linea invalicabile tracciata dalle ordinanze.

“Fuori dalla red zone si parla di numeri: il paziente zero, il paziente uno. C’è psicosi. Qui noi a Codogno – dice Luisa Vernelli ai microfoni prima di chiudere – non abbiamo il paziente uno, abbiamo Mattia. Mattia è un amico, un collega, un figlio e soprattutto sarà presto un padre. E allora Mattia e Valentina tornate presto a casa e ci faremo una bella risata su”.

Fonte: di Lavinia Gerardis per Adnkronos

il testo e tutti gli aggiornamenti potete trovarli all’indirizzo internet: https://www.adnkronos.com

Pubblicato in CB, Curiosità | Contrassegnato | Commenti disabilitati su La Radio al tempo del CoronaVirus: Radio Zona Rossa

Parte la 5a. edizione del DAIAL: Diploma Archeologia Industriale Alto Lazio

La sezione ARI Alto Lazio congiuntamente con la sezione ARI di Viterbo, istituiscono anche per il 2020 il Diploma DAIAL “Archeologia Industriale dell’Alto Lazio”.

La manifestazione arrivata oramai alla sua 5a. edizione ha riscosso nei precedenti anni grande interesse nel mondo radiantistico italiano e straniero. Sono state infatti migliaia le stazioni Radio OM, a collegare i vari siti industriali che in passato hanno dato lustro alle province di Viterbo e alla zona nord della provincia di Roma.

 

Le nuove referenze nello specchieto qui sotto, indicano le località che saranno attivate dalle stazioni radio partatili: IQØHL/p  e IQØVT/p.  Le date precise delle attivazioni saranno rese note nei prossimi giorni. In genere la seconda o terza domenica di ogni mese.

La prima referenza, AI-039 (Miniere di zolfo di Canale Monterano ), sarà attivata dal team IQ0HL/p domenica 9 febbraio 2020 in banda 80, 60, 40 e 20 metri. Ricordiamo che il Diploma Archeologia Industriale Alto Lazio può essere conseguito senza distinzione di modo operativo tra CW – Fonia – Digitale e che possono partecipare tutti i Radioamatori e le SWL. Consigliamo di leggere tutto il regolamento di partecipazione specialmente per le SWL, che potete trovare visitando la pagina ufficiale: http://www.arialtolazio.it/diploma-daial/daial

Luigi Pellegrini (IUØLTQ) ARI VITERBO

Pubblicato in Curiosità, Digital Mode, Mondo Radioamatori, Uncategorized | Contrassegnato , , , , | Commenti disabilitati su Parte la 5a. edizione del DAIAL: Diploma Archeologia Industriale Alto Lazio